Panoramica

La stazione di Berna di domani

Per garantirne il buon funzionamento anche in futuro e far sì che continui a svolgere il suo ruolo di nodo nevralgico della rete ferroviaria, la stazione di Berna viene ampliata. Quella di Berna è la seconda stazione più grande della Svizzera e assolve una funzione centrale nel traffico ferroviario nazionale e internazionale.

Tuttavia, la stazione è ormai al limite delle sue capacità, sia in termini di esercizio che di spazio.

L’ampliamento della stazione di Berna avviene in due fasi. Entro il 2025 le FFS e RBS implementeranno due grandi progetti.

  • Nuova stazione RBS: RBS realizza sotto ai binari 2-7 della stazione FFS una nuova stazione sotterranea con quattro binari.
  • Nuovo sottopassaggio con nuovi accessi alla stazione FFS: tra l’attuale sottopassaggio ferroviario e l’ingresso occidentale della stazione (la cosiddetta «Welle», onda) le FFS costruiscono un secondo passaggio sotterraneo, il «sottopassaggio centrale», con accesso dalla Länggasse e da Bubenbergplatz.

In stretto coordinamento con i lavori di ampliamento della stazione, la Città di Berna vuole rivedere e riorganizzare il traffico nei pressi della stazione entro il 2025. Lo scopo è far fluire in modo rapido e sicuro i flussi di passanti in forte crescita da e verso la stazione, nonché migliorare la circolazione di tram e autobus e il traffico pedonale e ciclabile.

Nel quadro della seconda fase di ampliamento (orizzonte 2035), le FFS prevedono di ampliare la stazione lateralmente. L’idea è di costruire quattro binari supplementari sotto alla «Grosse Schanze» per potenziare, entro il 2035, l’offerta nel traffico regionale e a lunga percorrenza.

La nuova stazione RBS

L’attuale stazione RBS di Berna è stata aperta nel 1965. Inizialmente concepita per un flusso quotidiano di circa 16 000 passeggeri, oggi accoglie fino a 60 000 persone al giorno. Con la costruzione della nuova stazione RBS, le capacità vengono adattate alle esigenze odierne e agli sviluppi stimati.

La nuova stazione RBS, a quattro binari, sarà realizzata sotto ai binari 2-7 della stazione FFS. Nella stazione attuale l’esercizio ferroviario verrà abbandonato.

Ecco come sarà la nuova stazione RBS di Berna

La nuova stazione RBS a quattro binari sarà realizzata sotto l’attuale stazione FFS. Sarà costituita da due grandi padiglioni sotterranei, ognuno con due binari e un marciapiede centrale largo 12 metri.

Scale mobili e ascensori collegheranno i marciapiedi con il livello intermedio, da cui si accederà alla città e ai binari della S-Bahn e del traffico a lunga percorrenza.

I treni entreranno nella nuova stazione RBS attraverso una galleria a doppio binario lunga quasi un chilometro. Quest’ultima si ramificherà dall’attuale Schanzentunnel RBS e si snoderà perlopiù sotto l’area ferroviaria e la strada.

Perché a Berna serve una nuova stazione RBS

  • L’attuale stazione RBS è ormai satura. Con l’ampliamento dell’orario 2014 ha raggiunto il limite delle proprie capacità e da allora RBS non può né intensificare ulteriormente l’orario né circolare con treni più lunghi.
  • I marciapiedi nell’attuale stazione RBS sono troppo corti e troppo stretti. I viaggiatori non hanno spazio per muoversi e nelle ore di punta questo crea affollamento e tempi di attesa. Inoltre, questa situazione comporta anche un rischio per la sicurezza.
  • Si stima che entro il 2030 nei trasporti pubblici la domanda aumenterà del 50 percento.
  • La rete stradale a nord ed est di Berna è sovraccarica e sta arrivando al limite. La realizzazione della nuova stazione RBS di Berna contribuirà a decongestionare il traffico nell’agglomerazione urbana di Berna, tanto su rotaia quanto su strada.

I costi della nuova stazione RBS di Berna

I costi d’investimento per la nuova stazione RBS di Berna ammontano a circa CHF 614 mio. Come per tutte le infrastrutture ferroviarie, saranno coperti dalla Confederazione e dai Cantoni coinvolti nel progetto.

Come viene costruita la nuova stazione RBS di Berna

I lavori di costruzione per la nuova stazione RBS di Berna sono iniziati nella prima metà del 2017, la messa in servizio è prevista per il 2025. Maggiori informazioni in merito sono disponibili sulla pagina web in tedesco.

Più posto per i pendolari

Entro il 2025, le FFS realizzeranno un sottopassaggio pedonale aggiuntivo, il «sottopassaggio centrale», con due nuovi ingressi alla stazione: l’accesso Bubenberg nei pressi del Bubenbergzentrum e l’accesso Länggasse. I pendolari avranno così più spazio a disposizione e beneficeranno di percorsi più brevi.

Nuovo sottopassaggio centrale

Con il nuovo sottopassaggio centrale, i viaggiatori in provenienza dal quartiere di Länggasse e da Hirschengraben raggiungeranno le stazioni FFS e RBS rapidamente e senza deviazioni. Il nuovo sottopassaggio accorcerà le distanze anche in tutta la stazione, oltre a decongestionare il sottopassaggio esistente, l’ingresso occidentale (la cosiddetta «Welle», onda) e il piazzale della stazione. Inoltre, numerosi nuovi negozi verranno ad arricchire l’offerta della stazione.

Accesso Bubenberg

Con il nuovo accesso nei pressi dell’attuale Bubenbergzentrum, la stazione di Berna avrà a tutti gli effetti un secondo ingresso principale.

Una stazione orientata alle esigenze della clientela

Con l’adozione di diverse misure, le FFS vogliono rendere la stazione di Berna più a misura di cliente.

  • Rialzamento dei marciapiedi: per consentire ai viaggiatori di salire e scendere più facilmente dai treni, le FFS rialzano i marciapiedi laddove la curva della stazione e le costruzioni attuali lo permettono.
  •  Più luce: attraverso l’apertura della parete sud rivolta verso il Burgerspital, in stazione entrerà maggiore luce creando un’atmosfera più piacevole per tutti i viaggiatori.

Più posto per i pedoni nei pressi della Bubenbergplatz

Con il nuovo accesso, in futuro molte più persone attraverseranno la Bubenbergplatz e le esigenze riguardanti la circolazione in quest’area cambieranno notevolmente. Per questa ragione la Città di Berna pianifica un ampio pacchetto di misure.

Visto l’ampliamento della stazione, entro il 2025 deve essere riorganizzata la circolazione nell’area della stazione e mediante misure di accompagnamento deve essere adeguata la gestione nell’area limitrofa. In particolare dovranno essere riorganizzati le vie riservate ai pedoni, le corsie e i collegamenti stradali. Si valuta anche la possibilità di costruire un sottopassaggio pedonale al livello della Bubenbergplatz.