La stazione di Berna di domani

Per garantirne il buon funzionamento anche in futuro e far sì che continui a svolgere il suo ruolo di nodo nevralgico della rete ferroviaria, la stazione di Berna viene ampliata. Quella di Berna è la seconda stazione più grande della Svizzera e assolve una funzione centrale nel traffico ferroviario nazionale e internazionale.

Tuttavia, la stazione è ormai al limite delle sue capacità, sia in termini di esercizio che di spazio.

L’ampliamento della stazione di Berna avviene in due fasi. Entro il 2027 le FFS e RBS implementeranno due grandi progetti.

  • Nuova stazione RBS: RBS realizza sotto ai binari 2-7 della stazione FFS una nuova stazione sotterranea con quattro binari.
  • Nuovo sottopassaggio con nuovi accessi alla stazione FFS: tra l’attuale sottopassaggio ferroviario e l’ingresso occidentale della stazione (la cosiddetta «Welle», onda) le FFS costruiscono un secondo passaggio sotterraneo, il «sottopassaggio centrale», con accesso dalla Länggasse e da Bubenbergplatz.

In stretto coordinamento con i lavori di ampliamento della stazione, la Città di Berna vuole rivedere e riorganizzare il traffico nei pressi della stazione entro il 2025. Lo scopo è far fluire in modo rapido e sicuro i flussi di passanti in forte crescita da e verso la stazione, nonché migliorare la circolazione di tram e autobus e il traffico pedonale e ciclabile.